Oggi consiglio un libro. “Nulla fallisce” di Al.

Nulla fallisce” è un romanzo autobiografico il cui autore, Al, ha preferito restare anonimo.

Si tratta del racconto della vita di Al dagli anni delle elementari fino ai 30 anni circa. Una storia dolorosa con un padre prima violento e poi totalmente assente e una madre costretta a fare i salti mortali per tenere in piedi ciò che restava della sua famiglia. Al era un bambino solitario e sovrappeso, gli anni della scuola media furono per lui molto difficili per via del bullismo dei compagni ma fu la scuola superiore a segnare indelebilmente la sua anima. Veniva deriso e picchiato perché grasso e strano, veniva chiamato “gay” e trattato con disprezzo e sufficienza da tutti. L’unico amico vero era Alessandro che frequentava già da qualche anno e che era diventato per Al una sorta di porto sicuro, almeno finché non va a studiare in un’altra scuola. Il racconto di ciò che il protagonista subisce dai compagni è molto forte, a tratti disturbante, non ci si capacita di tanta cattiveria gratuita nei confronti di un ragazzo fin troppo tranquillo, e ovviamente l’assenza assoluta nella scuola di figure adulte positive rende tutto ancora più atroce.

Ricordo anch’io le scuole medie come i tre peggiori anni della mia vita ma la mia esperienza non è lontanamente paragonabile a quella di Al, anche se, essendo sempre stata in sovrappeso, di battutine velenose ne ho collezionate parecchie.

Il lavoro che Al ha fatto su se stesso è la risposta migliore a bullismo e cattiveria, ha curato il suo corpo e la sua anima con fatica ma con risultati eccezionali. Credo che anche la scrittura di questo “diario” lo abbia aiutato moltissimo a lasciare che il passato rimanga tale e a mettere nero su bianco i suoi successi. Ciò che mi è piaciuto tantissimo è il rapporto che Al ha con la musica fin da bambino: ha avuto una colonna sonora diversa per ogni epoca, per ogni situazione da affrontare ed è riuscito a prendere spunto dai testi per tirarsi su, per andare avanti, per isolarsi o al contrario per sentirsi meno solo.

Questo romanzo è molto intimo e personale, a volte mi sentivo quasi intimidita nel leggere dettagli talmente privati, però è curativo e dà speranza e ciò che riesce a conquistare Al è straordinario. E questi sono i motivi per cui vi consiglio la lettura di “Nulla fallisce”.

Scheda del libro.
Titolo: Nulla fallisce
Autore: Al
Prezzo: versione digitale gratuita su Amazon
Editore: Self publishing
Annunci