Recensione: “Il lago abitato” di Ambra Raponi.

Il libro di cui vi parlo oggi è “Il lago abitato” di Ambra Raponi.

Trama. Amber e Julien sono due fratelli molto legati soprattutto a causa di un’infanzia difficile e triste. Hanno 20 e 16 anni, vivono a Sacramento e da circa cinque anni la madre è rinchiusa in una clinica psichiatrica a causa di un crollo nervoso dovuto alla notizia della morte del marito, il padre dei due ragazzi. Un giorno ricevono una lettera dalla cittadina canadese in cui sono nati, Jasper. Devono recarsi là per dare l’autorizzazione all’abbattimento della vecchia casa del padre, ormai disabitata e pericolante. Giunti in Canada scoprono che è tutto un pretesto e che la casa si conserva in ottimo stato. A Jasper c’è un lago, il Maligne Lake, che nel bene e nel male regola la vita degli abitanti. Amber e Julien riscoprono le loro radici, entrambi, ancora piccoli, erano stati portati in California dalla madre senza alcuna spiegazione. Molti misteri aleggiano intorno alla casa sul lago e soprattutto sul trascorso della loro famiglia. La nonna paterna faceva parte di una tribù di nativi americani e sui suoi diari aveva annotato un passato di leggende, misteri e orrori. Amber rinviene gli scritti della nonna in un baule e comincia a scoprire, con terrore, cosa si cela sotto le acque apparentemente tranquille del Maligne Lake.

dav

Il mio commento. Si tratta di un romanzo molto ben strutturato e che contiene diversi aspetti in modo da accontentare tutti i gusti. C’è infatti l’amore, con la storia romantica e passionale tra Amber ed Ethan che si innamorano fin dal primo sguardo. C’è il mistero legato ad antiche leggende e superstizioni ma che diventa reale e vivo. C’è la caparbietà di Amber che si ritrova, a vent’anni, il destino di molte persone tra le mani e per sbrogliare la matassa mette se stessa in pericolo e affronta un viaggio in Italia alla scoperta del passato, anche questo misterioso, di suo nonno paterno. C’è anche la sofferenza e l’abbandono di chi nasce “sbagliato”. E per finire c’è l’atmosfera magica delle montagne canadesi che fanno da cornice al lago dove tutto inizia e tutto ha una fine.

Una lettura piacevole che alla fine tiene il lettore incollato alle pagine per scoprire come si sviluppa la storia. Ho trovato particolarmente interessanti le leggende legate alla tribù di nativi americani e le loro usanze.

E’ un libro di cui vi consiglio la lettura.

Scheda del libro.
Titolo: Il lago abitato
Autrice: Ambra Raponi
Casa editrice: Vertigo
Prezzo: € 15,00
Pagine: 312

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...